Art. 11 - Prova finale

  • PDF

Il conseguimento della laurea magistrale comporta il superamento di una prova finale che consiste in una tesi svolta su un argomento concordato tra il laureando e un docente dell'Ateneo, e nella discussione di fronte a una commissione esaminatrice. La prova finale è pubblica.

Per sostenere la prova finale del corso di laurea lo studente deve avere superato tutti gli esami di profitto relativi agli insegnamenti inclusi nel proprio piano di studi, le eventuali prove di idoneità ed essere in regola con il versamento delle tasse e dei contributi richiesti.

La commissione esaminatrice per la valutazione della prova finale è costituita da sette componenti. I componenti sono docenti dell'Ateneo, e usualmente comprendono i docenti relatori degli studenti laureandi. I componenti effettivi e supplenti sono nominati dal direttore del dipartimento di riferimento, su proposta del Coordinatore che avviene in seguito alla ricezione, da parte della segreteria studenti, dell'elenco degli studenti iscritti alla sessione di laurea (circa 20 giorni prima della data della seduta di laurea).

Lo svolgimento della prova finale prevede che il laureando esponga i risultati del proprio lavoro di tesi di fronte alla commissione esaminatrice nel corso di una presentazione pubblica, della durata di 10-15 minuti, alla quale possono seguire domande da parte della commissione esaminatrice.

Al termine della discussione di tutti i laureandi la commissione esaminatrice si riunisce dapprima in seduta privata, per la compilazione dei verbali di laurea e l'assegnazione dei voti ai laureandi tenendo conto delle proposte dei relatori e della carriera dello studente, e successivamente procede alla proclamazione pubblica. La votazione finale è espressa in centodecimi ed è ritenuta positiva quando supera o è uguale a 66 su 110. Qualora si raggiunga il punteggio massimo, la commissione esaminatrice può, a giudizio unanime, attribuire la lode.

La votazione finale viene determinata sommando un voto di base, un punteggio aggiuntivo sul curriculum e un punteggio relativo alla valutazione della prova finale. Il voto di base è rappresentato dalla media ponderata sulle votazioni degli esami. Il punteggio aggiuntivo sul curriculum vale fino a tre punti, di cui due assegnati sulla base delle lodi conseguite nel curriculum (un punto se sono state conseguite lodi per almeno 9 crediti; due punti se sono state conseguite lodi su almeno 18 crediti) e uno se il candidato sostiene l'ultimo esame entro due anni accademici dall'a.a. d'immatricolazione. Infine, alla valutazione della prova finale la commissione esaminatrice può assegnare fino a sette punti.

Per accedere alla prova finale lo studente deve presentare domanda alla Segreteria Studenti con modalità e tempi indicati in un'apposita sezione del sito della Segreteria Studenti.

Ultimo aggiornamento Martedì 08 Maggio 2018 11:18

You are here Regolamento Didattico Laurea Magistrale Art. 11 - Prova finale